Faq

  • A quale età è possibile avviare un cucciolo alla pratica dell’NSD?

Tranquillamente dai 2 mesi in poi, ovviamente avendo cura dei suoi tempi di attenzione e modulando il carico di lavoro; questa disciplina non ha controindicazioni, ne per i cuccioli ne per i cani anziani.

  • Per praticare NSD con il mio cane devo aver prima effettuato un percorso di educazione/obbedienza?

Non è necessario che il tuo cane sia “obbediente” nel senso performante della parola (altrimenti un cucciolo di due mesi non potrebbe avvicinarsi alla disciplina), ovviamente devi averne una gestione che ti consenta di lavorarci in tranquillità.

  • Il mio cane deve essere socievole con altri cani che non conosce per praticare l’NSD?

No, non è necessario .

  • Ma se con il mio cane mi avvicinassi a questa attività di ricerca olfattiva, avrei poi problemi nella vita quotidiana considerando il fatto che faccio tanta fatica ad insegnargli a prestarmi attenzione quando siamo in passeggiata?

I cani hanno grandi capacità discriminative, anche in chiave situazionale, pertanto se fai un buon lavoro di educazione relativa alla gestione del tuo cane nella quotidianità, il fatto di coltivare la sua autonomia nella ricerca olfattiva valorizzerà le sue attitudini e lo farà sentire appagato, potenziando anche il tuo valore di proprietario in chiave relazionale.

  • Sono previste prove di obbedienza in questa disciplina?

Assolutamente NO!! Esistono tante altre discipline che si dedicano a coltivare questo aspetto. L’NSD è una disciplina che riguarda in maniera ESCLUSIVA il lavoro di ricerca sostanze.

  • Nell’NSD le ricerche si effettuano solo sui bidoni?

In questa disciplina le ricerche vengono effettuate su contenitori di vario tipo, ambienti esterni, ambienti interni e nei veicoli con l’esclusione dell’abitacolo. I bidoni che spesso si vedono nelle foto, sono alcuni dei supporti di training che inizialmente utilizziamo, e sono scelti solo per una questione di praticità d’utilizzo.

  • Prima della ricerca dovrò fare annusare al cane un campione di olio essenziale (target odor) per fargli capire cosa dovrà cercare in quel determinato momento?

Assolutamente NO!!  Non ha alcun senso, perchè un cane che effettua una ricerca di uno o più target odor, grazie alla procedura di imprinting,  ha già creato a livello mentale  una sorta di “database olfattivo” per cui segnalerà la presenza di qualsiasi target  odor che troverà in fase di ricerca.

  • Quindi gli devo fare annusare il campione del target odor in fase di imprinting?

La fase di imprinting del target odor non consiste nel far annusare il campione ma è una procedura di training che è volta, se vogliamo utilizzare un tecnicismo, a creare una risposta condizionata ad un determinato stimolo olfattivo.

  • Perchè vedo persone che prima di iniziare una ricerca sostanze fanno annusare al cane un campione?

Dovresti chiederlo a loro, anche perchè non è una procedura che appartiene al mondo della ricerca sostanze alla quale l’NSD si ispira , ed oltretutto questo non è un lavoro di “match to sample”.

  • Se il mio cane è imprintato su 3 diversi target odor, e li ho nascosti tutti e 3 in una stanza, posso chiedergli di segnalarne 1 ed ignorarne gli altri 2?

E’ una richiesta priva di senso logico, poichè un cane da ricerca sostanze, anche se lavora sul piano sportivo, è a tutti gli effetti un “detector” ossia un “sistema di rilevamento”, per cui la sua risposta di segnalazione avverrà in maniera automatica a ciascun target odor che incontrerà.

  • Se voglio allenarmi in un determinato ambiente è necessario che questo venga pulito affinchè il cane non venga distratto, ad esempio, dall’odore di altri cani che ci sono stati prima di lui?

Se hai lavorato bene con il tuo cane, non ci sarà alcun problema; la cosa più importante che devi curare, relativamente all’ambiente nel quale vuoi lavorare con il tuo cane è che questo non presenti pericoli che possano nuocere alla sua sicurezza (presenza di oggetti pericolosi come sostanze chimiche o esche topicida, oggetti a rischio di caduta, ecc…)

  • Ma è vero che se uso dei premi in cibo per premiare un ritrovamento, poi il cane potrebbe iniziare a cercare cibo durante la ricerca?

E’ una credenza “medioevale” alla quale alcuni credono ancora oggi ma ti garantisco che non è così. Se il tuo cane cerca cibo durante la ricerca il problema non è nel tipo di rinforzo che stai usando, ma nella qualità del lavoro che hai fatto fino a quel momento.

  • Praticamente l’NSD è un’attività di discriminazione olfattiva giusto?

Non propriamente, perchè l’NSD è un’attività di “detection” sportiva, non è un’attività di discriminazione. L’unico momento nel quale il cane effettua una “discriminazione” è in fase di imprinting del target odor sul line-up. Se ti interessa approfondire la differenza tra detection e discriminazione puoi leggere un articolo che tratta questo tema cliccando qui.

Se hai altre domande…contattaci!!